Autore: Redazione CdM

Era il lontano 2012, vivevamo a Londra in una villetta con giardino. In casa eravamo in 8. Il primo cdm era australiano: faceva l’agente immobiliare e ogni sera, al rientro del lavoro, si preparava il suo pasto e per farlo raffreddare più velocemente metteva direttamente la padella calda in frigo. Mentre il frigo si surriscaldava, lui usciva di casa scalzo per andare al supermercato vicino casa a prendere una cosa da bere. Al suo ritorno prendeva la padella e si metteva a mangiare sul divano con i piedi luridi. Era una scena raccapricciante. La seconda cdm era francese e utilizzava…

leggi tutto

Salve, probabilmente la cdm sono io. L’altra sera sono tornata ubriaca a casa: fin qui tutto normale. Il fatto è che la mattina dopo ho scoperto attraverso i messaggi della mia compagna di stanza che sono tornata con un ragazzo, ho provato ad andarci a letto, ho fatto cadere dei quadri e sono collassata nel letto, mandando il mio partner in bianco. Il poveretto è andato via da solo, non è stato nemmeno accompagnato alla porta. Rimane il mistero su chi sia il tipo. Mary da Bologna

leggi tutto

Ecco un piccolo campionario degli inconsueti oggetti che potreste trovare nelle vostre case quando abitate con un cdm. La maggior parte delle testimonianze sono state raccolte durante i weekend, periodo in cui certi tipi di cdm si lasciano andare completamente. #1 Dopo aver bevuto cinque litri di vino, il cdm torna a casa e mette davanti alla porta della sua camera un simpatico cartello stradale, asserendo che “deve fare qualcosa”. #2 Il cdm porta a casa una transenna e, per convincere gli altri coinquilini a tenerla, decide di addobbarla. #3 Essendo sprovvisto di un divano in casa, il cdm…

leggi tutto

Correva l’anno 1995. Ero una matricola nuova di zecca e finii in una casa con 2 “veterani”. Invecchiati 12 anni come il Ballantines, campioni di fuori corso in lungo. Esordii con una frase dolcissima per rompere il ghiaccio: “Per vivere bene insieme, bisogna evitare di stare insieme. Mentre illustravo il mio punto di vista, smontavo la serratura della porta della mia singola per sostituirla con una serratura più solida. Ma torniamo ai miei cdm: i due credo volessero preservare le risorse idriche del pianeta evitando accuratamente di lavarsi, pulire e tantomeno lavare le stoviglie dopo l’uso. Entrare in cucina per…

leggi tutto

Vienna, A. D. 2017. Trovo un appartamento in pochissimo tempo. Un po’ infelice causa posizione rispetto all’università, ma disperata causa avvicinamento dell’inizio delle lezioni, vado a vedere l’appartamento. Chi mi si presenta davanti è un uomo di mezz’eta e già rabbrividisco, scoprendo poi che si tratta del proprietario e tiro un sospiro di sollievo. La stanza è pulita, singola, l’appartamento da poco ristrutturato. Alla mia domanda” “Quanti inquilini ci sono?” lui risponde: “Se tu ti trasferisci, siete sei ragazze”. Tante, troppe mi dico, però la stanza è singola, e per esperienza, so che incrociarsi tra persone con stile di vita…

leggi tutto

Luogo: Olanda, pacifica cittadina di Leida. Metà 2021. La cdm è una ragazza del posto, adottata e di origini colombiane, pulita simpatica e carina, quasi la coinquilina perfetta. Se non fosse per un dettaglio. Pur essendo in Olanda da quando aveva 5 anni, ha sempre mantenuto la sua cerchia di amici tra i bravi ragazzi provenienti dal suo Paese. Un giorno sparisce per tre giorni per andare ad una “festa” ad Amsterdam. Nei giorni successivi al suo ritorno noto che riceve continuamente chiamate intimidatorie, alle quali risponde con urla e sbroccate varie. Preoccupandomi per lei, le chiedo più volte se…

leggi tutto

Il cdm è un trentenne ampiamente fuori corso, frequentante la facoltà di Economia e Commercio di una non meglio specificata località del profondo Sud Italia. Tarchiato, panza pendula e arti filiformi che lo portano a confondersi con Taz, il diavolo della Tasmania, il cdm tiene molto all’immagine: camicia di flanella, cappottino anni ‘50 e scarpina lucida che tradiscono la vera natura suina del soggetto. Al primo incontro mi invita a uscire per andare a “Trovare pilu”, non prima di essersi scofanato una bistecca da ottocento grammi rigorosamente con le mani, accompagnata da “N’inzalatina leggera” e grugniti fuori controllo. All’arrivo alla…

leggi tutto